Noi siamo Edoardo e Irene

La Val Delle Strie è una famiglia. Una famiglia di appassionati di animali e di natura. Vari animali domestici hanno fatto e fanno parte della famiglia e il tempo non dedicato al lavoro è sempre stato atto a migliorare il rapporto con questi animali. Cani, cavalli, capre, hanno sempre gironzolato nei nostri prati e boschi. Ora, dopo tanti anni dedicati all’allevamento amatoriale (mentre avevamo lavori più o meno attinenti al mondo dell’agricoltura) e dopo l’arrivo del nostro piccolo Edoardo abbiamo deciso di cambiare vita, implementare la nostra piccola azienda agricola e creare la FATTORIA DIDATTICA “LA VAL DELLE STRIE”.

Federico e Gandalf

L’azienda agricola in tutte le sue parti è gestita da me, Irene con l’importantissimo aiuto di mio marito Federico. Fin da bambina era chiaro che avrei dedicato la mia vita agli animali. In molti dicevano ” te preferise le bestie ai omeni ! “… e temo che qualcuno lo pensi ancora. In realtà per me è sempre stato importantissimo conoscere gli animali, per capirli e per trovare un modo per farmi capire da loro. Per questo è stato naturale intraprendere studi naturalistici, con particolare attenzione all’etologia. Nel 2004 ho cominciato una lunga collaborazione con il settore educativo di un giardino zoologico dove ho lavorato per 15 anni collaborando alla creazione e gestione di laboratori per bambini e ragazzi e specializzandosi in particolare nelle Attività Assistite da Animali (pet therapy) diventando coaudiutore degli animali durante le terapie. Dopo essere diventata mamma mi sono resa conto della scarsa proposta nelle zone limitrofe al paese di alternative alla scuola “al chiuso” e ho deciso di scommettere su me stessa e sulla mia famiglia e creare una fattoria didattica con inclusa una scuola nel bosco. Nei terreni di mia proprietà, ho sempre ospitato vari animali domestici preparati alla relazione con l’uomo e ho voluto condividere la possibilità di godere di questa risorsa anche agli altri. Ritengo che l’uomo sia parte integrante della natura e che la relazione tra queste entità sia assolutamente necessaria per uno sviluppo sano.