Categoria

Uncategorized

7 Giugno, 2020

ApiCurioso: Strategia di difesa giapponese.

I calabroni sono molto pericolosi per le api. Una volta individuato un alveare da un calabrone ricognitore, questo informa il proprio gruppo e per le api, piccole e indifese, ci saranno poche possibilità di salvezza.
Le api giapponesi però hanno sviluppato una strategia di difesa che gli permette di limitare questi attacchi.
Attorniano il ricognitore e riescono a ucciderlo con il calore sviluppato dal loro corpo .

7 Giugno, 2020

Le nostre piante aromatiche

Direi che la nostra malva🌸💮 ha trovato il posto giusto dove crescere…🥰
È più alta di Edoardo 😅…

In erboristeria se ne commerciano sia le foglie che i fiori e viene utilizzata prevalentemente per le proprietà antiinfiammatorie ed emollienti, sia per uso esterno che per uso interno.

7 Giugno, 2020

Questa primavera, anomala sotto tutti gli aspetti della routine di tutti noi umani , è capace di rassicurarci con le tradizionalmente naturali fioriture.
L’albero più famoso e forse più spettacolare sotto questo punto di vista è il ciliegio.

Con la loro fioritura rapida, questi fiori rappresentano al meglio la bellezza passeggera della vita, uno splendore tanto dirompente quanto effimero che è auspicio di benessere e felicità, ma anche motivo di riflessione. In Giappone con l’Hanami si celebra la rinascita della natura e al tempo stesso la presa di coscienza della caducità delle cose.

7 Giugno, 2020

ApiCurioso 🐝🐝⁉️⁉️🐝🐝Perché avvengono le sciamature?🐝🐝⁉️✈

Prima sciamatura primavera 2020

Per definizione, la sciamatura è la partenza definitiva da una colonia di una regina seguita da una parte delle operaie.
È un fenomeno del tutto naturale, parte del ciclo vitale annuo delle api, e rappresenta il modo in cui il “superorganismo” alveare si riproduce. Quando questo, infatti, raggiunge la sua dimensione massima, si divide, creando una nuova famiglia. Questo sciame che abbandona l’alveare d’origine è composto da giovani api operaie, qualche fuco e, ovviamente, dall’ape regina, la quale abbandona l’alveare qualche giorno prima che nasca la nuova regina.
Nel frattempo, nella famiglia d’origine si è provveduto a far sviluppare una o più nuove regine in modo che siano pronte per la sostituzione immediata di quella che lascerà l’alveare.
La sciamatura è un fenomeno prevalentemente primaverile, che dura usualmente due o tre settimane, dipendenti dalle condizioni locali.

7 Giugno, 2020

Topo news 🐹🗞📑 Perché si chiamano PORCELLINI D’INDIA? 🐷🌏⁉️⁉️⁉️🤦🏻‍♀️

Le cavie peruviane sono note con il nome porcellini d’India.
Questo nome non potrebbe essere meno corretto per dei roditori 🐀del Sud America 🌎 …
Ci sono varie ipotesi riguardo questa stranezza ma sembra che il motivo sia abbastanza semplice. Questi topoloni venivano e vengono tutt’ora allevati come cibo e il loro corpo tozzo ricorda quello di un maiale in miniatura. Per quanto riguarda la seconda parte del nome … beh per molto tempo si è creduto che il Sud America fosse parte dell’India e non si trattasse di un continente a se stante.

7 Giugno, 2020

Dimenticanze fortunate

Le api sono delle super lavoratrici…🐝😅💪🏻
Normalmente in un’arnia ci sono dei telaini artificiali dove le api costruiscono i propri favi … se , come è successo a noi , si aspetta anche un solo giorno a fornire abbastanza telaini… loro se li creano in autonomia…😎
Abbiamo imparato la lezione grazie alla famiglia recuperata 2 giorni fa…
Con le api non si può perdere tempo…⏰⏰⏰
Però siamo contenti di avere la possibilità di osservare dei favi naturali e magari mostrarli anche a voi.

7 Giugno, 2020

ApiCurioso Cosa è il FAVO ?


Il favo è un raggruppamento di celle esagonali a base di cera🕯🐝 d’api costruito dalle api nel loro nido per contenere le larve della covata e per immagazzinare miele 🍯e polline🌼.
Il favo costituisce fondamentalmente l’arredamento e la dispensa nella casa delle api.
La ragione per cui il favo è composto da esagoni sembra essere che questa forma geometrica suddivide il piano con il minimo perimetro per porzione di superficie, quindi la creazione di un reticolo di celle a struttura esagonale con un dato volume richiede la minor quantità di materiali oltre ad essere molto più resistente.